Viviamo nella gioia!

Viviamo nella gioia!

Viviamo nella gioia!

1. Abbiamo sempre qualcuno da amare, qualcosa da fare: è il segreto di una vecchiaia sempre giovane. Quando si ama non si è mai vecchi.
2. Non trascuriamoci: mantenerci in forma fisicamente, intellettualmente, spiritualmente. Avremo meno miserie e non saremo di peso.
3. Sopportiamo coraggiosamente, e senza lagnarci, le miserie che non possiamo né sopprimere, né evitare. Meglio, offriamole a Dio generosamente affinché esse siano pienamente utili, poiché valgono molto.
4. Pensiamo a chi è più infelice di noi, e che il mezzo migliore di sollevare la nostra sofferenza è quello di consolare gli altri.
5. Trasformiamo le piccole inezie di ogni giorno, in tanti raggi di sole: muoversi, ascoltare, leggere, conversare, scrivere, sorridere, scusare, perdonare, pregare.
6. Allontaniamo da noi ciò che fa invecchiare male: l’ozio, l’egoismo, l’isolamento, i rancori, la gelosia, l’invidia.
7. Non rimpiangiamo le gioie del passato, ricordiamoci piuttosto che noi le abbiamo avute e ringraziamo Dio di avercele donate.
8. Non viviamo né del passato, né dell’avvenire, viviamo nel miglior modo possibile il momento presente tutto nuovo, pieno di speranza.
9. Non imponiamoci, non eclissiamoci. Rendiamoci disponibili per ciò che possiamo o dobbiamo fare.
10. Doniamo il nostro aiuto per quanto possiamo a tutto ciò che si fa per gli anziani, per essi e con essi: associazioni, ritrovi, attività diverse.
11. Amiamo i giovani, interessiamoci del loro avvenire. Lasciamo che espongano le loro idee. Partecipiamo alle loro gioie, ricordando i nostri desideri e le gioie della nostra giovinezza.
12. Se non possiamo più donare ai giovani l’entusiasmo, diamo loro la fiducia e saremo strumenti di accordo: è ancora un bel compito.
13. Accettiamo le conseguenze dell’età. Sappiamo riconoscere i nostri limiti mettiamo in valore le virtù della terza età: la saggezza, la benevolenza, la bontà, la pazienza, la serenità, la pace.
14. Conserviamo in noi la convinzione che invecchiare è una grande grazia che ci dà la possibilità di partecipare di più alla missione redentrice del Salvatore.
15. Ciò che conserva giovane il nostro spirito è la fede. Ciò che conserva giovane il nostro cuore è l’amore. Ciò che conserva giovane la nostra volontà è la speranza. Ciò che conserva giovane la nostra vita è il Cristo poiché egli è la via, la verità, la vita.
16. Non preoccupiamoci dell’avvenire: Dio provvede sempre all’essenziale: l’Amore, che non ci mancherà mai.
17. La vecchiaia ci stacca, ci allontana dai beni di questo mondo. E l’ora di pensare alla ricompensa che ci attende, al Paradiso.
18. Attendiamo con fiducia, la nostra partenza per un mondo migliore ed eterno. Un Padre ci attende, suo Figlio ci ha meritato un posto, la Madonna ci accoglierà tra tutti i nostri cari morti prima di noi, e che vivono lì, in Paradiso.

2017-04-18T23:57:32+00:00